Questo sito usa cookie per fornirti una navigazione migliore. Se usi www.casabook-immobiliare.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

COME OPERIAMO

Casabook Immobiliare
Home / COME OPERIAMO

 Come ci hai conosciuto non importa 

Ci puoi aver conosciuto in molti modi, tramite internet, attraverso le pubblicazioni di annunci, tramite i tuoi amici che ti consigliano e dei quali ti fidi o perchè hai sentito dire che lavoriamo bene, comunque tu sia arrivato da noi non è importante, l'importante è che tu sappia come verrà proposto il tuo immobile agli acquirenti.

 

PER IL VENDITORE:

L'inizio del rapporto di collaborazione

Quando ci conoscerai probabilmente avrai già in mente una cifra da realizzare dalla vendita del tuo immobile, magari perchè hai sentito il vicino che dice di aver venduto a una somma precisa o perchè te la sei fatta stimare da qualcuno.
Se vorrai effettueremo una stima del tuo immobile. Ogni cliente che sarà interessato al tuo immobile avrà da noi tutto l'aiuto possibile per far giungere il suo interesse e la sua offerta alla tua attenzione, tu sarai l'unico giudice, solo tu potrai dire che una proposta non è valida, rispetteremo solo il principio di precedenza su chi scrive per primo nero su bianco allegando un assegno, dimostrando la serietà del suo interesse, come si fa tra persone serie.

Le vostre stime sono vincolanti per me?

Se vorrai, potrai conoscere la nostra stima del tuo immobile, stima che comunque faremo per uso interno, così da poterti chiarire a quanto corrisponde, secondo noi, il più probabile valore del tuo immobile in quel preciso momento: il momento nel quale la stima viene fatta è importante perchè i tempi normali nel quale un immobile può stare sul mercato a volte sono lunghi (quasi sempre è direttamente proporzionale a quanto il suo valore è fuori da quello di mercato) e quindi il prezzo di acquisto ottenibile può cambiare nel tempo. La nostra stima non sarà vincolante per te non si tratta di un prezzo imposto ma semplicemente di un condsiglio.Potrai decidere di richiederci una stima a vista gratuita o optare per una stima più attendibile e complessa redatta secondo le tecniche che il campo immobiliare richiede da poter esibire in qualsiasi sede ma che richiederà sicuramente un lavoro più difficoltoso e qualche giorno in più per essere completata ad un prezzo da concordare ma sicuramente molto concorrenziale.

Ricorda!!un immobile fuori prezzo messo sul mercato di solito ha come effetto quello di aiutare altri immobili proposti con un prezzo corretto e realistico in linea col mercato ad essere venduti meglio e più velocemente,con la conseguenza che anche il numero dei potenziali acquirenti alla ricerca andrà via via diminuendo riducendo le tue possibilità di vendita.

Come devo fare per vendere un immobile con l'agenzia immobiliare? Devo firmare qualcosa o darvi esclusive?

Conferire un’incarico di vendita del proprio immobile ad un’agenzia immobiliare, é molto semplice e gratuito:Dopo esserci incontrati e aver visionato l'immobile e la relativa documentazione laddove ne esistano i presupposti verrà compilato un incarico di vendita come si convene in qualsivoglia rapporto lavorativo fra professionisti e privati, esattamente come la legge suggerisce,non farlo sarebbe una condotta poco etica da parte di chi ve lo propone e altamente sconsigliata che non darebbe garanzia alcuna a nessuno.Nell'incaricosaranno inserite le vostre condizioni di vendita, come il prezzo da ricavare, i tempi  di pagamento, la commissione pattuita con l’agenzia immobiliare, e quant'altro o altre ed eventuali vostre richieste.Non ti verrà richiesta nessuna esclusiva se tu non lo vorrai,ma ci teniamo a sottolineare con convinzione che l'esclusiva data non farà altro che aumentareil nostro impegno per la vendita del tuo immobile.

Vogliamo inoltre sfatare il tanto famigerato luogo comune che spesso ci sentiamo ripetere secondo cui non dare l'esclusiva ad una agenzia aumenti le possibilità di vendita...SBAGLIATO!! non c'è nulla di più inesatto e fuorviante,si genera solo una gran confusione, tante inesattezze nella proposizione dell'immobile,con tanti e nessuno che si occupino costantemente del vostro immobile,le richieste si riducono a rari e sporadici contatti che conducono la vendita a lunghissimi tempi, con la conclusione di incappare spesso, agli occhi degli acquirenti, in bruttissime figure, per Voi in veste di proprietari e per noi quali professionisti del settore,con uno scontato allontanamento dal Vostro immobile da parte di clienti possibilmente interessati, proprio a causa di mancanza di serietà ma soprattutto di chiarezza.In un momento particolare come quello che il mercato immobiliare sta vivendo, vendere un immobile non é facile e con un incarico “a voce” diventa praticamente impossibile, anche per la migliore agenzia sulla piazza. Con un incarico a voce, essendo l’agenzia non coperta da un’esclusiva, non é possibile investire in nessuna forma di pubblicità, né internet,  né tantomeno stampa o cartelli.  Inoltre, chiaramente, un incarico ufficiale ed esclusivo, viene messo in “prima fila” nella gerarchia - lista degli immobili proposti agli acquirenti. Un immobile incaricato a voce viene offerto in seconda battuta, dopo che il Cliente ha scartato tutti gli immobili in incarico esclusivo: é anche un chiaro rispetto nei confronti di quella Clientela venditrice che ha concesso massima fiducia all’agenzia con un incarico ufficiale e acui va adta precedenza. Con un incarico ufficiale la percentuale di successo di una vendita é di oltre l’80%, mentre per un incarico verbale appena del 25 %.

 

 

l'esclusiva di un incarico serve solo a dare garanzie ,ad evitare incomprenzioni, ne tantomeno  vieta agli agenti immobiliari di collaborare fra loro... è indubbio che se per la vendita del Vs immobile fosse necessario l'ausilio di un collega ci si muoverà in quel senso,il tutto ovviamente senza un doppio compenso a due o più agenzie interpellate come spesso ci sentiamo ripetere,il compenso per la mediazione è uno ed uno soltanto!! La soddisfazione del cliente che sia esso venditore o acquirente è la cosa fondamentale per tutte le agenzie,è il nostro biglietto da visita!

Durante l’incarico posso cambiare idea? posso cambiare il prezzo dell’immobile o decidere di non venderlo più?

Ottima domanda! Sulla base del vostro incarico, l’agenzia immobiliare imposterà una chiara campagna pubblicitaria per cui effettuare frequentemente delle variazioni ogni qualvolta lo vogliamo risulterebbe controproducente ne andrebbe sia della serietà dell’agenzia che della credibilità del venditore e dell’immobile. Il prezzo e la disponibilità alla vendita devono essere ben riflettuti al momento dell’incarico, così da non avere ripensamenti durante il percorso. Chiaramente un ridimensionamento del prezzo in ribasso é possibile non esiste alcun vincolo: potete decidere di ridimensionare la somma richiesta in qualsiasi momento, soprattutto se non si presentano trattative all’orizzonte.

Cosa devo fare se, durante il periodo d’incarico, trovo privatamente un acquirente per la mia casa?

Con la macchina pubblicitaria che l’agenzia mette in moto in seguito al vostro incarico, é possibile che qualcuno acquisisca l’offerta e magari si rivolga a voi. Non c’é nessun problema:nel caso di contratto in esclusiva con l'agenzia potete indirizzare l’acquirente direttamente da noi, ove potrà effettuare una normale trattativa di acquisto. Entrambi avrete tutta l’assistenza necessaria per una trattativa di vendita dell’immobile, ed in questi particolari casi se l’agenzia lo riterrà opportuno applicherà delle commissioni ridimensionate.

Cosa devo fornirvi?

Ti verranno richiesti i documenti primari, tra i quali sicuramente l'atto di provenienza (il contratto con il quale l'hai comprato, o la successione o altro) e le planimetrie catastali o di progetto, anche la Certificazione Energetica.

Come operate nel proporre il mio immobile sul mercato?

Il tuo immobile verrà lavorato di continuo, ogni qualvolta le sue caratteristiche siano compatibili con quelle richieste da un acquirente noi lo proporremo, e prenderemo nota sia dei commenti che verranno fatti che dell'esito della eventuale visita che verrà certificata attraverso il foglio di presa visione dell'immobile a garanzia e testimonianza del lavoro profuso; I canali attraverso il quale contattiamo i potenziali acquirenti sono molteplici e il lavoro molto complesso e basato sulla nostra conoscenza delle persone e del mercato. 
Potrai anche venire in agenzia o contattarci quando vorrai, per discutere ed analizzare le alternative che ti fanno da concorrente sul mercato, per orientarti meglio.

Come promuove l’agenzia il mio immobile?

L’agenzia promuove il vostro immobile attraverso vari canali dal web al cartaceo etc,un percorso successivo al completamento del book fotografico/video etc effettuato dopo l'accordo tra agenzia e venditore al fine di proporlo nel miglior modo possibile.

Successivamente l'agenzia proporrà a tutta la propria Clientela interessata il vostro immobile. Va ricordato che l’agenzia possiede già richieste pronte e quindi auspica di poter immediatamente effettuare delle visite sull’immobile e magari anche qualche trattativa. Una volta esaurite le richieste pronte, se non si é già arrivati ad una trattativa, si proseguirà con le nuove richieste che perverranno direttamente all’agenzia dai vari canali pubblicitari

Posso evitare che sia affisso il cartello vendesi sull’immobile?

Certamente. Ci sono Clienti venditori che richiedono una certa discrezione nella vendita. L’agenzia spingerà l’offerta su altri canali. Ovviamente, senza il cartello vi é qualche limitazione in più: i tempi di vendita potrebbero allungarsi rispetto alle previsioni.

Se c'è un interesse?

Quando qualcuno sarà interessato al tuo immobile, dovrà fare una proposta irrevocabile depositando un assegno non trasferibile a tuo nome, a titolo di deposito fiduciario, che diverrà clausola penale ex at. 1382 accettata espressamente come diritto di recesso dall'impegno che ha preso e che ti ha fatto prendere: escludere ogni altro interesse fino alla stipula del compromesso alle condizioni che sono state delineate con la proposta. Questo significa che se non si arrivasse alla conclusione di un contratto per motivi che non siano indipendenti dalla volontà delle parti, la parte che si ritira dovrà pagare la penale, come corrispettivo del recesso e pagare anche la penale all'agenzia, anch'essa sottoscritta in atto a parte, esattamente come da normale prassi secondo le disposizioni di legge vigenti,nulla verrà fatto se non nel rispetto delle stesse.

Se accetto la proposta di acquisto? Voi quanto mi costate?

La provvigione ci verrà corrisposta alla conclusione dell'affare,intendendosi con tale espressione la comunicazione di avvenuta accettazione da parte del venditore della proposta di acquisto con valore di preliminare/compromesso quindi compilata come tale o con la firma del preliminare/compromesso redatto dal notaio preposto volto a riprodurre o modificare quanto specificato nella proposta al fine di aggiungervi gli aspetti non disciplinati dalla stessa

In presenza di proposta cosa succede di preciso?

Analizzeremo insieme le proposte che ti faranno al fine di valutare se ci siano o meno i presupposti per accettare o rifiutare(senza alcun costo o altro),se vorrai,potrai effettuare una contro-proposta agli acquirenti, firmata da te, dove esponi come intendi andargli incontro e di quanto, o incontrarli di persona per vedere se sia possibile arrivare all'accordo il più definitivo possibile, da fissare poi con il compromesso.

NB:dall'accettazione della proposta nascerà un vero e proprio impegno tra venditore ed acquirente. L’offerta é garantita da un deposito cauzionale infruttifero che l'agente immobiliare avrà il dovere di custodire con la massima cura dispensando il venditore da ogni responsabilità.

E poi è finita qui? Non devo fare altro?

Durante i controlli che verranno effettuati sul tuo immobile, potranno venire fuori cose da sistemare che per legge sono di tua competenza, con il nostro aiuto potrai avere le indicazioni migliori sulla strada da seguire e se non hai il tuo tecnico di fiducia, potrai sceglierlo fra quelli di cui ci avvliamo con un notevole RISPARMIO in termini di costi.

Mi informerete di tutto?

Ogni passaggio, dalla pubblicità alla chiusura dell'affare con il rogito sarà di tua conoscenza e vagliato assieme, con il nostro supporto e la nostra  conoscenza del campo, che è il valore aggiunto che cerchi da noi.

Ed il Notaio? chi lo paga?

L’ultimo passo dell’operazione sarà l’atto dal Notaio, che verrà eseguito con l'assistenza dell’agenzia presso un notaio di fiducia dell'agenzia o dell’acquirente poichè è facoltà di questultimo deciderlo . Il costo del notaio é a carico dell’acquirente, come per Legge. In tale sede l’acquirente salderà completamente il prezzo dell’immobile, la cui proprietà verrà ufficialmente a lui trasferita.

Importante!

Una cosa importante, quando un acquirente fa una proposta con noi, finchè tale proposta è in essere, sospendiamo ogni altra attività o interesse che si presenti sull'immobile fino alla scadenza naturale della trattativa, con il respingimento della proposta o la sua scadenza senza accettazione da parte tua, perchè questo è l'unico comportamento che riteniamo corretto e coerente per un mediatore nei confronti di chi compra che è un nostro cliente al pari di chi vende: lo faremo anche con te, quando comprerai. Il mediatore è una figura di garanzia proprio perchè mantiene l'equidistanza dalle parti, in assenza di un comportamento neutrale, ricordatelo e pretendi lo stesso dalle altre agenzie.

Cosa accade se l’immobile non viene venduto? cosa devo pagare?

Se l’immobile, al termine dell’incarico, non verrà venduto non c’é nulla da pagare. Tutta la pubblicità rimarrà a carico dell’agenzia. L’incarico potrà essere terminato, oppure rinnovato alle stesse condizioni, oppure a nuove a vostra scelta.

 

PER L'ACQUIRENTE:

 

Perché rivolgermi ad un’agenzia per l’acquisto di una casa? non posso farlo da solo? ci sono molti annunci privati da valutare su giornali e su internet.

l’acquisto di una abitazione non é cosa semplice e, per la maggior parte delle persone, un’esperienza unica nella vita. Per come é impostata la compravendita di un immobile in Italia, l’operazione é rischiosa se non vengono effettuati i dovuti e numerosi controlli spesso difficili da espletare anche per i più esperti agenti immobiliari.Senza parlare dei soggetti che vendono: spesso si può incappare in proprietari senza scrupoli che mettono sul mercato immobili con problemi, o addirittura fasulli. Molti immobili in vendita privatamente sono stati scartati da agenzie immobiliari per vari motivi.

Perché gli annunci privati possono avere dei problemi?

Un immobile può avere mille problemi, così come il suo proprietario. Spesso questi soggetti si rivolgono ad agenzie immobiliari per la vendita di questi immobili, e puntualmente ( se l’agenzia é seria ) questi incarichi non vengono accettati. L’immobile può risultare pignorato, ipotecato, non in regola con le norme edilizie, abusivo e, nei casi peggiori, addirittura non di proprietà del soggetto che vuole venderlo. Non sono favole che accadono chissà dove: sono cose che accadono spesso, e state certi che qualcuno prima o poi abbocca. Tutti questi immobili finiscono poi per essere offerti su canali gratuiti ( siti di annunci, riviste ecc... ) trattabili con contatti privati diretti, senza alcun costo di mediazione ma anche senza alcuna garanzia. Non é fantascienza sentire proprietari che hanno venduto contemporaneamente un immobile a più persone.

Se pensate che in questo mercato parliamo sempre di somme di un certo livello, potete immaginare quello che si può rischiare di perdere.

Con un’agenzia sarete accompagnati in una procedura /protocollo sicuro con l'assistenza di un professionista pronto ad assistervi e consigliarvi al meglio: vi verranno offerti immobili garantiti, selezionati e controllati, proprietà di persone serie ed attendibili nonchè di imprese edili di qualità e conclamata serietà. 

Non é allarmismo o esagerazione del problema: ci sono tribunali pieni zeppi di cause tra venditori ed acquirenti. A VOLTE PAGARE UNA COMMISSIONE AD UNA AGENZIA PER IL LAVORO SVOLTO FA  VERAMENTE RISPARMIARE.

L'inizio del rapporto di collaborazione

Quando ci chiamerai probabilmente avrai già in mente un immobile che hai visto e probabilmente lo visiterai, ma anche nel caso non avessi nessun immobile preciso in mente la tua richiesta verrà schedata in un archivio informatico, nel quale verrà tracciata tutta la "storia" della tua ricerca immobiliare con noi, quando ci chiami, cosa chiedi e i giudizi che esprimi, le tue esigenze primarie e in ultimo un budget indicativo di spesa,il tutto verrà annotato nel foglio visita/presa visione dell'immobile interessato.

Puoi venire a trovarci quando vuoi

Potrai anche venire in agenzia o chiamarci, quando vorrai, per visionare con noi le offerte, vedendo le foto e le planimetrie degli immobili, per avere miglior idea di quali immobili possano essere più adatti.

Tanta scelta, in tutta libertà

Dopo aver scelto,potrai visitare gli immobili scelti fino a quando non incontrerai quello che più corrisponde alle tue esigenze.

Devo firmare qualcosa, tipo i fogli di visita?

Abbiamo scelto di muoverci attraverso il foglio visita come sopra specificato, per semplificare ed ottimizzare il nostro lavoro,in questo modo riusciremo in maniera più tempestiva ad informarvi qualora dovessimo acquisire un immobile in linea con le Vs esigenze,garantendo allo stesso tempo il rispetto delle normative vigenti al fine di evitare incomprensioni o contensiosi fra le parti o acquirenti stessi che possano sfociare in brutte e davvero spiacevoli esperienze spesso molto onerose,scongiurando l'innesto di azioni  legali che nessuno chiaramete desidera, tantomeno noi ,ma che spesso sono il frutto di condotte incerte;Noi ci proponiamo come garanti di una trattativa sicura che tuteli tutti quanti.

Ho trovato un immobile interessante, ma i costi accessori?

Una volta individuato l'immobile giusto e visitato più volte, potrai analizzare con noi le spese accessorie da sostenere, dalle imposte di legge, al Notaio, ai costi tecnici ove necessari fino ai costi che dovrai sostenere per pagare noi.

E il Notaio? E il mutuo?

Ci occuperemo eventualmente di presentarti i preventivi dei Notai con i quali collaboriamo.
Possiamo aiutarti anche a trovare il mutuo, segnalandoti senza nessun costo accessorio, coloro i quali attraverso il loro ausilio, dai mediatori creditizi agli istituti di credito con cui collaboriamo possano aiutarti nella risoluzione dei tuoi problemi per l'accensione di un mutuo o di un finanziamento,non tutti oggi sono in grado di farlo.Avrai così un quadro il più preciso possibile della spesa globale che dovrai affrontare e potrai far bene i tuoi conti, in modo consapevole.

La proposta di acquisto irrevocabile cos'è? E come funziona? E la provvigione quanto è?

 

Molto tempo fa le agenzia realizzavano le trattative con un incontro faccia a faccia tra acquirente e venditore. Si iniziava quindi un tipico tira e molla che spesso non portava a nessuna conclusione. Da anni, le agenzie di un certo livello, operano con il metodo della “proposta di acquisto”

La proposta di acquisto non é altro che un’offerta, in forma scritta, che un acquirente sottoscrive all’agenzia e che la stessa sottoporrà al proprietario dell’immobile.Se vorrai proseguire dunque, procederemo attraverso una Proposta di Acquisto irrevocabile, di norma con scadenza che non supera i 15 giorni, nella quale scriverai quanto vuoi offrire, come vuoi pagare, in che tempi, cosa chiedi come condizioni accessorie e così via, fino alla firma dell'accordo provvigionale con noi.  

Ho dei costi da sopportare alla proposta?

Alla proposta di acquisto dovrai allegare un assegno non trasferibile (non trasferibilità obbligatoria oramai) intestato a tutti gli aventi diritto dell'immobile (proprietari, nudi proprietari, usufruttuari ecc.) o uno ciascuno per quota,di un importo minimo totale (di norma non inferioreal al 10% del prezzo dell'immobile), come deposito fiduciario che diverrà, in caso di accettazione della proposta, clausola penale ex at. 1382 accettata espressamente come corrispettivo del recesso, che verrà trattenuta in agenzia. Questo significa che se non si arrivasse alla conclusione di un contratto per motivi che non siano motivi indipendenti dalla volontà delle parti, la parte che si ritira dovrà pagare la penale, come corrispettivo del recesso e pagare anche la provvigione all'agenzia, anch'essa sottoscritta in atto a parte. L'assegno/i ti verrà/anno restituito/i senza alcun onere in caso la trattativa finisca con una non accettazione della proposta.

Cosa fate con la mia proposta di acquisto una volta formulata?

La tua proposta verrà portata al proprietario, presentata e analizzata in tutti i punti, al fine di essere accettata o meno o se non altro  tornare con una controproposta firmata dal proprietario, che sarai tu a dover vagliare,deciderai se accettare, ritrattare, o rifiutare indicando i motivi dell'eventuale rifiuto che saranno attenzionati da noi e dal venditore/i al fine di poter trovare un futuro punto di incontro.

In caso di accettazione dell’offerta, il proprietario controfirma il modulo e sostanzialmente l’accordo e l’impegno é preso da entrambe le parti. E’ un metodo semplice, velo e soprattutto concreto, che evita perite di tempo e trattative sterili.

Se la mia offerta non viene accettata, che accade all’assegno? ho delle spese da pagare?

In caso di mancata accettazione della vostra offerta, l’assegno depositato verrà immediatamente restituito, senza alcun costo o altro.

Ma se non accettasse il proprietario e ci fosse una situazione complicata?

A questo punto di solito si procede in molti modi, che vanno dall'incontro tra le parti con la nostra assistenza a altre vie che ti verranno spiegate volta per volta, sempre se tu vorrai continuare nella trattativa.

Come sono certo che il venditore, anche se firmata l’offerta, non ci ripensa e lo vende ad un altro che offre di più’?

Ottima domanda! al momento della sottoscrizione dell’offerta da parte dell’acquirente, come sopracitato viene lasciato in deposito un assegno che garantisce la serietà e la concretezza dell’offerta. Questa somma viene versata nella mani dell’agenzia e rimarrà nelle mani dell’agenzia stessa ( che ne é responsabile ), anche nel caso in cui il proprietario accetterà l’offerta.Questo assegno, una volta che la proposta sarà stata accettata dal venditore, é la garanzia dell’impegno preso da quest’ultimo con voi stessi, perché é automaticamente considerata una vera e propria caparra.

Una particolare: l’assegno deve essere sempre intestato al proprietario dell’immobile! non fatevi mai convincere a firmare un assegno intestato all’agenzia! qualche mediatore é scappato incassando l’assegno

E quando mi accettano la proposta?

Le nostre proposte sono fatte in modo da garantire un iter naturale per arrivare al rogito, comprendendo eventualmente tutte le condizioni necessarie.

Farete qualcosa a mia insaputa?

Ogni passaggio sarà di tua conoscenza e vagliato assieme, con il nostro supporto e la nostra esperienza e conoscenza del campo, che è il valore aggiunto che ci distingue.

Ma io mi impegno per un periodo a offrire una cifra e voi che fate, avvertite anche gli altri interessati per fare l'asta?

Una cosa importante, quando fai una proposta con noi, hai tutta l'agenzia dalla tua parte, perchè la tua proposta, finchè è in essere e la trattativa non è finita, blocca ogni altra attività o interesse che si presenti, che dovrà la scadenza naturale della tua trattativa, con il respingimento della tua proposta o la sua scadenza senza accettazione, pretendi lo stesso anche dalle altre agenzie, perchè è l'unica cosa che ti garantisce di non avere un nemico anche nell'Agente Immobiliare: tu ti impegni irrevocabilmente per un periodo di tempo a portare avanti una trattativa e anche l'agente deve fare lo stesso, proteggendo il tuo interesse, per non scatenare aste al rialzo con altri pretendenti, magari più indecisi.

Cosa succede nella fase seguente?

Dopo la trattativa può succedere di raggiungere l'accordo o di non raggiungerlo.
Nel primo caso si comincia l'iter di analisi dell'immobile (che va fatto sul momento, non prima, le cose possono essere cambiate molto dal momento della acquisizione dell'Agente) eventualmente se necessario anche con l'assistenza di un tecnico di parte,se non ne hai uno tuo, potrai anche scegliere tra quelli di nostra fiducia con un notevole RISPARMIO in termine di costi
Nel frattempo verranno definiti gli altri aspetti della compravendita che sta per nascere, per arrivare alla stipula del compromesso, più spesso, o del Rogito direttamente, in alcuni casi.

 

PER ENTRAMBI:

E il compromesso?come si procede quindi una volta che l’offerta di acquisto é stata accettata?

Dal 2007, con la Legge Bersani, l’acquisto di un immobile attraverso un’agenzia immobiliare é cambiato notevolmente. Questa é la procedura obbligatoria, che tutte le agenzie italiane effettuano:

Una volta che la vostra offerta é stata accettata, entro pochi giorni si stipulerà il “preliminare di vendita comunemente detto compromesso”(che poi non è altro la proposta accettata se compilata con valore di preliminare ) cioè una scrittura redatta appunto dall’agenzia  o in alternativa anche dal notaio che ebventualmente riprodurrà o modificherà quanto scritto nella proposta con valore di preliminare qualora le parti lo richiedessero(è sempre possibile che possa accadere qualche imprevisto sopraggiunto durante il tempo intercorso fra la firma della proposta e l'appuntamneto fissato col notaio che induca ad apportare qualche modifica) , che verrà sottoscritta in triplice copia. In questa sede l’acquirente versa al venditore realmente una somma a titolo di caparra, oltre all’assegno che era stato lasciato in deposito nella proposta di acquisto o solamente quest'ultimo se la cifra pattuita a suo tempo fosse  stata ritenuta congrua dalle parti. L’intera somma versata, costituisce la “caparra” cioè la somma che garantisce entrambe le parti che le stesse rispetteranno gli accordi.

A questo punto, l’agenzia avrà l’obbligo di registrare, entro venti giorni, presso l’agenzia delle Entrate della propria città, le copie del compromesso, riscuotendo dall’acquirente sia le spese di registrazione, sia un acconto delle tasse di acquisto ( una volta si pagavano tutte al notaio ). Effettuata la registrazione verrà anche effettuata la comunicazione di antiriciclaggio ( tanto quanto un Istituto Bancario ).

Il giorno dell’atto anche il legale rappresentante dell’agenzia sarà presente alla stipula dal notaio, presso il quale dovrà consegnare copia del preliminare registrato, ricevuta del pagamento delle tasse già versate, nonché della documentazione personale inerente l’agenzia ( iscrizione camera di commercio, ecc..), oltre alle fatture fiscali delle commissioni incassate. In sede di atto, inoltre, un intero capitolo sarà dedicato all’agenzia stessa, con inserimento anche delle somme esatte che il mediatore ha percepito come commissione, con tanto di assegni e riferimenti esatti del pagamento.

Nell’atto, inoltre, deve essere obbligatoriamente indicato il modo esatto in cui il prezzo dell’immobile é stato pagato, con tanto di: numero seriale degli  assegni, istituto bancario e somme. Non sono più assolutamente possibili pagamenti in contanti.

Perchè l'Agenzia riscuote la provvigione alla firma della proposta di acquisto con valore di preliminare/compromesso e non al rogito?

Perchè l'agente Immobiliare non è il garante della Tua buona fede o del buon esito dell'affare, non siamo assicuratori, non ci versi un premio di garanzia, non siamo pubblici ufficiali ne tantomeno, lo Stato: la Legge regola le obbligazioni, non sarebbe certo giusto pretendere da un agente immobiliare che si sostituisca alle istituzioni, ne giusto pretendere che dopo tutto il lavoro eseguito questi debba riscuotere solo se le parti adempiano alle loro promesse, sottoscritte reciprocamente.

E una volta che ho pagato mi abbandonate a me stesso?

Il nostro lavoro spesso a questo punto è quasi finito, con pochi aggiustamenti, arriviamo al Rogito notarile tranquillamente, ma alcune volte nascono intoppi, raramente insormontabili:
un esempio di quelli più gravi che si potrebbero fare è quando l'acquirente non può adempiere per problemi sopravvenuti.
Dove un Avvocato manda la lettera di diffida e si apre una causa e un Notaio alza le braccia, un Agente Immobiliare può trovare un acquirente che subentri nel contratto, ad esempio,ragion per cui non siete mai soli.

Quindi state con noi fino al rogito?

Per questo vi seguiamo comunque fino al Rogito Notarile, per aiutarvi ad arrivare sereni all'acquisto della vostra casa, così che possiate parlare di noi ai vostri conoscenti, Voi siete la nostra migliore pubblicità, se soddisfatti.