Questo sito usa cookie per fornirti una navigazione migliore. Se usi www.casabook-immobiliare.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

LA PRIMA IMPRESSIONE E' CIO' CHE CONTA MAGGIORMENTE!!! HOME STANDING l'arte di rivalutare un immobile per favorirne la Vendita o la Locazione

Casabook Immobiliare
Home / LA PRIMA IMPRESSIONE E' CIO' CHE CONTA MAGGIORMENTE!!! HOME STANDING l'arte di rivalutare un immobile per favorirne la Vendita o la Locazione

Consigli pratici ed economici
per presentare al meglio la tua casa  e attirare più acquirenti
Facendo piccole riparazioni, tinteggiandola se necessario, togliendo le cose inutili,  ripulendola e tenendola ordinata, susciterà sicuramente il favore e l’apprezzamento dei tuoi potenziali clienti, e ti distinguerà dagli altri venditori che non sanno quanto sia importante curare anche questo particolare. 
Purtroppo è molto frequente sentir dire a chi cerca casa:"........ho visto delle case in pessime condizioni” oppure
"........mi ha fatto subito una brutta impressione..."
Non farlo pensare ai tuoi visitatori, mostrala subito  in tutto il suo splendore, al momento di scegliere se ne ricorderanno sicuramente.
Con un cifra modesta, puoi ottenere un grande effetto, incrementandone il valore e rendendola più desiderabile. Devi focalizzare il tuo interesse su ciò che i potenziali acquirenti  vogliono vedere e comprendendo l’importanza che ha lasciare una buona prima impressione
Coloro che vengono a visitare la tua casa non la vedono con i tuoi, ma con i loro occhi: quando la visitano immaginano già come potrebbero utilizzare quegli spazi in base ai loro bisogni, quindi il tuo compito oltre a pulire e sistemare è quello di mettere ordine per far apparire la tua casa più spaziosa. Naturalmente è più facile da dire che da fare perchè nella casa (per ora) ci vivi tu ed hai bisogno dei tuoi spazi e dei tuoi mobili, ma comunque già sapere cosa i clienti vogliono vi farà essere più sensibili a questo particolare che magari non avreste considerato.
Ci sono alcuni immobili che faticano ad essere venduti, altri invece che sono richiestissimi, uno dei motivi  è sicuramente il modo in cui  vengono presentati! Vogliamo quindi darti alcuni consigli e ricorda:

Non c’è mai una Seconda Volta......
per destare una buona Prima Impressione.

L’orientamento alle vendite e non al mercato nel settore immobiliare ha contribuito nel corso della recente recessione a creare uno stock elevato di immobili invenduti e un allungamento rilevante dei tempi di vendita. Ecco perché è importante ripensare la gestione di un’operazione immobiliare in un’ottica di ristrutturazione risanamento e abbellimento.

L’Home standing,se ne è parlato diverse volte in questi mesi, non solo per la diffusione di trasmissioni televisive a tema ma in quanto si tratta di una pratica utile a valorizzare a sistemare un alloggio da vendere o affittare è proprio l’arte di valorizzare le proprietà immobiliari, migliorandone l’immagine in modo da favorirne la vendita o l’affitto nel tempo più breve al miglior prezzo.
La luminosità, l’ampiezza, la disposizione delle stanze, l’affaccio sono cose fondamentali un occhio esperto vede subito quali sono i punti cruciali, e spesso i rimedi sono semplici e poco costosi.  Cambiare il posizionamento dei mobili, togliere di mezzo oggetti superflui, riorganizzare gli ambienti in modo ordinato, aggiungere un tappeto colorato, una tenda o un grande specchio possono rendere un’abitazione più gradevole. Sembra facile, ma occorre esperienza nel mondo immobiliare: abitare per tanto tempo la stessa casa fa perdere obiettività su ciò che si deve cambiare per migliorarla e quindi venderla più velocemente e al giusto prezzo di mercato.

Una consulenza a basso costo può includere:

 

  • La ristrutturazione
  • il riposizionamento dei mobili;
  • la fornitura di accessori di arredo e/o una lista di cose da acquistare per rendere il tuo appartamento più accogliente;
  • la consulenza per il colore: la scelta della pittura, dei tappeti, dei mobili o dei piani di lavoro;
  • una lista di riparazioni, piccole migliorie e consigli per la pulizia approfondita di tutti i dettagli;
  • l’eliminazione dalla casa di tutto ciò che è inutile.Normalmente un intervento di home staging è stimato nell’1% del valore della casa in caso di una compravendita o in una mensilità nel caso dell’affitto.

 

Interventi di ristrutturazzione efficaci e di qualtà,non invasivi e non eccessivamente costosi, ma semplicemente mirati ad agevolare una transazione immobiliare, garantirebbero una vendita meno problematica mettendo il potenziale acquirente nelle condizioni di poter effettivamente apprezzare le potenzialità e le reali caratteristiche di un immobile esaltandone i suoi lati migliori che diversamente non si riuscirebbero a cogliere oscurati dal degrado dal disordine e quant’altro, A VOLTE INVESTIRE PER POTER VENDERE E’ LA MIGLIOR SOLUZIONE.

Vediamo come un intervento importante di rivalutazione costituisca un investimento per un proprietario che vuole affittare un appartamento.

Consideriamo una casa situata a Milano nell’esclusivo quartiere di Brera. Si tratta di un quadrilocale di 120 mq ma con ambienti piccoli e un solo bagno come si usava molto tempo fa. In sintesi è vetusto, per nulla funzionale e, anche se in una bella zona, per nulla appealing.

Un appartamento di questa metratura in quella zona varrebbe un canone annuo di affitto compreso tra € 27.000 e € 40.000. Ovviamente l’oscillazione dipende dallo stato in cui versa. Nel nostro esempio siamo ai livelli minimi. Livelli teorici, visto che un appartamento simili è praticamente impossibile da collocare.

Il proprietario opta per una totale ristrutturazione. Un costo secondo molti. In realtà un investimento. La ristrutturazione, selezionando accuratamente fornitori e materiali, non supera il tetto fissato per gli incentivi fiscali di € 96.000. Grazie agli incentivi governativi ne riesce a recuperare € 48.000 in dieci anni. Decide inoltre di arredare l’immobile, spendendo € 40.000. A questo punto possiamo ipotizzare che l’appartamento possa essere collocato in pochi mesi a un canone annuo di € 40.000.

Vediamo in sintesi le due situazioni a confronto, considerando un orizzonte temporale medio-lungo come si conviene a un investimento immobiliare:

 

Appartamento
nello stato di fatto

Appartamento ristrutturato e arredato

Canone annuo

€ 27.000

€ 40.000

Tempo di locazione

> 3 anni

< 4 mesi

Ricavi
in 10 anni

€ 81.000

€ 386.000

Costi sostenuti
in 10 anni

€ 40.000
(condominio, tarsu, imu)

€ 88.000
(al netto incentivi)

Utile al termine
dei 10 anni

€ 41.000

€ 298.000

L’investimento compiuto in termini di ristrutturazione e arredamento viene ripagato in poco più di due anni e viene anche ripagato in termini di capital gain. Infatti, un appartamento a Brera ha un valore medio teorico compreso tra € 7.400 e € 10.400 circa e in assenza di lavori di qualificazione è difficile muoversi dalla quotazione minima.

Si tratta di una simulazione semplicistica ma i due risultati sono talmente distanti tra loro che lasciano pochi dubbi su quale sia la strada migliore.

Infine, si deve anche considerare che un appartamento ristrutturato trova anche più facilmente uno sbocco come compravendita, nel caso in cui il proprietario volesse o dovesse vendere. Anche dopo il nostro ipotetico periodo di dieci anni